La Storia

L’agriturismo nasce dalla volontà nonché dal desiderio di rivedere splendere la vecchia masseria di Pietro Luigi, un signore di origini pisticcesi, senza figli, che negli anni ’50 decise di vendere tutta la proprietà che venne acquistata da più persone.
La volontà e la tenacia del sig Antonio ha reso tutto ciò possibile.
La storia ebbe inizio con la vendita di un appezzamento di terreno di circa 100 ettari a molteplici persone e la vendita di un fabbricato (masseria patronale) a sole tre persone tra le quali il nonno Rocco.
Alla morte prematura del nonno subentrò il signor Antonio che come obiettivo ha sempre avuto quello di ricomporre la vecchia proprietà per costruirci la sua dimora. Diverse vicissitudini non hanno reso ció possibile. Dopo 20 anni ecco che nasce l’idea dell’agriturismo che nasce in primo luogo come il sogno di vedere le tre figlie unite in un unico obiettivo.
Da qui “Le Tre Colonne”, agriturismo di nuova generazione. Connubio perfetto tra antico e moderno.
Il risultato, che ad oggi è stato ottenuto, è quello di aver visto splendere un ricordo; ciò è stato possibile grazie alla tenacia di Antonio, il genio dell’architetto Francesco Santamaria, le sapienti e pazienti mani del maestro Pasquale Mandile.
Noi, “Le Tre Colonne”, ci prefiggiamo un nuovo obiettivo che sarà quello di regalare, a chi vorrà essere nostro ospite, l’essenza vera dei cibi nostrani.

 

Carni alla brace, pasta fatta in casa, verdure fresche proposte in molteplici varianti e dolci della casa dal profumo e sapore tipico. Degna di nota è la frutta che proponiamo in mille modi: dalle ricche macedonie alle spremute, fino alle composizioni che saziano gli occhi e il palato di chi potrà ammirare ed assaporare.